' Privacy Policy
 

ABBAZIA DI S. GALGANO (SI)

NOSTALGHIA (1983) A. TARKOVSKIJ

 “Non mi sono proposto di mostrare ancora una volta sullo schermo l’Italia che sbalordisce i turisti con le sue bellezze”. Andrej Tarkovskij

 

 

 

IL RIPOSO DEL GUERRIERO (1962) ROGER VADIM

No Comments

BAGNO VIGNONI (SI)

Nostalghia è un film del 1983 del regista russo Andrej Tarkovskij.
La storia, scritta a quattro mani con Tonino Guerra, vinse il Gran Premio del Cinema al Festival di Cannes.

La pellicola si apre con la battuta “Sono stanco di tutta questa bellezza” in una serie di ritorni su passi dolorosi compiuti dal folle Domenico, e che danno il nome al film:
quella nostalgia vissuta come una sofferenza. Sofferenza che però non fu l’elemento scatenante
nella mente del regista durante la scelta della location che, invece, come lo stesso Tonino Guerra
ha raccontato in un documentario ritrasmesso in questi giorni dalla Rai: “Tarkovskij rimase affascinato dalla vasca di acqua termale nella quale si era immersa la stessa Santa Caterina da Siena”.
E’ sulla figura di Santa Caterina e su una credenza trasmessagli da chi il viaggio ha ispirato
che il protagonista affronta l’attraversamento di una vasca con un cero in mano.
Un musicista sovietico in viaggio in Italia per studiare la vita di un compositore del XVIII secolo
attraversa luoghi come l’Abbazia di San Galgano, Bagno Vignoni e la Val d’Orcia
che diventa una scenografia unica, a tratti eccelsa, in altri quasi spettrale ma calda ed avvolgente
tanto da rende l’atmosfera comunque onirica e digeribili gli interminabili silenzi propri dello stile del regista.

polaroid 296

Luoghi

No Comments
WP Tumblr Auto Publish Powered By : XYZScripts.com